Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

1918 – 2018 il primo dopoguerra. Tra biennio rosso e i fasci italiani di combattimento

Organizzazione Evento

Dettagli Evento

Agli organi di informazione della Valle d’Aosta con preghiera di darne massima diffusione.

Il Gruppo Cultura di Châtillon

ha il piacere di segnalare l’appuntamento del ciclo dedicato al centenario della fine della Prima

guerra mondiale:
1918 – 2018

“Il primo dopoguerra, tra biennio rosso e i

fasci italiani di combattimento”

venerdì 30 novembre
alle ore 20,45

nella Sala conferenze del Centro anziani

Piazza Lexert, Châtillon

Il 3 novembre 1918 si firma l’armistizio di Villa Giusti, nei pressi di Padova, tra l’Italia e l’Impero Austro-
Ungarico, termina la “Prima guerra mondiale”.
La “Vittoria” apre un periodo di scontri sociali e politici: le rivendicazioni operaie e contadine del “biennio
rosso”, quelle dei reduci dal conflitto e la nascita dei “fasci italiani di combattimento” segnano il primo
dopoguerra in un complesso quadro internazionale.
A cento anni esatti da quegli eventi, ne ricostruiamo le cause e le conseguenze, anche in Valle d’Aosta, in
compagnia dello storico contemporaneista prof. Claudio Vercelli, docente di Storia all’Università Cattolica di
Milano, dello storico prof. Andrea Désandré, ricercatore presso l’Istituto storico della Resistenza e della
società contemporanea in Valle d’Aosta; entrambi autori di saggi sulla storia nazionale e regionale del
secolo scorso.
La conversazione sarà introdotta e condotta da Dario M. Carmassi del Gruppo Cultura con la collaborazione
della direttrice dell’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d’Aosta, Vilma
Villot.